Manchester, ragazza di 17 anni accusata di omicidio

Pubblicato il 31 agosto 2012 19:42 | Ultimo aggiornamento: 31 agosto 2012 19:43

polizia

MANCHESTER – Una ragazza inglese di 17 anni è accusata di omicidio dopo che un uomo è stato trovato morto nel suo appartamento a Manchester.

A chiamare la polizia sono stati i vicini di casa della ragazza, allertati dalle urla dei due che litigavano alle 5 di mattina.

Quando sono arrivati a casa della coppia, i poliziotti hanno trovato il corpo dell’uomo con diverse ferite e una gamba rotta.

Il cadavere è stato trovato in un appartamento di un palazzo di epoca vittoriana a Dickenson Road, nel quartiere Rusholme.

Secondo quanto scrive il Daily Mail, diversi vicini avrebbero sentito i due litigare intorno alle 5 di mattina.

Una donna ha raccontato al quotidiano: “Sono così spaventata, mi sono svegliata e ho sentito come due persone che litigavano e dei cani che abbaiavano. Poi la situazione è peggiorata e ho sentito un uomo gridare ‘aiuto, aiutatemi, chiamate la polizia’. Poi ho visto qualcuno correre fuori dalla casa con un cane. Quella persona si è infilata in un grande palazzo bianco dall’altro lato della strada. Poi è arrivata la polizia e l’ha presa”.