Marco Nardone, milionario, picchia la fidanzata: lei lo perdona, niente prigione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 gennaio 2018 7:50 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2018 20:30
nardone-milionario

Marco Nardone, milionario, picchia la fidanzata: lei lo perdona, niente prigione

ROMA – Nel Regno Unito, Marco Nardone, 29enne milionario, aveva picchiato la fidanzata Toni Allcock nel corso di una lite: arrestato, nel corso del processo si era dichiarato colpevole ma non farà un giorno di prigione perché lei l’ha perdonato.

Il Daily Mail scrive che il giovane, probabilmente ubriaco, aveva aggredito e preso a calci la ragazza nel lussuoso appartamento londinese da 2 milioni di sterline, che si affaccia sul Tamigi.

Nel corso del processo, i magistrati avevano definito l’aggressione “violenta, prolungata e scioccante”, come riporta il tabloid britannico. Nardone, il 12 dicembre si era dichiarato colpevole ed è stato condannato a otto settimane di carcere ma la pena è stata sospesa poiché la Allcock l’ha perdonato.

Nardone, patito di selfie postati su Instagram mentre è in vacanza a Ibiza, frequenta ristoranti raffinati o si concede momenti di relax, nel 2013 era stato il fondatore della Fling, un’app per telefoni cellulari che consentiva agli utenti di inviare foto a sconosciuti di tutto il mondo e che, tramite chat, potevano rispondere.

Ma l’app, che nel momento di maggiore popolarità contava 4 milioni di utenti, nel 2016 è andata a picco, Fling ha dichiarato bancarotta con circa 900.000 sterline di debiti.

Nardone, figlio di Remo fondatore dell’Enotria Wines che esporta vini italiani, insieme alla fidanzata e socia in affari ora è in terapia per “migliorare le relazioni” come parte della sospensione condizionale della pena.