Cronaca Europa

Margaret Fleming, disabile scomparsa nel 1999: uccisa dai badanti per rubarle i sussidi

Margaret-Fleming-disabile-scomparsa-uccisa

Margaret Fleming, disabile scomparsa nel 1999: uccisa dai badanti per rubarle i sussidi

LONDRA – Nel 1999, la giovane disabile Margaret Fleming fu vista per l’ultima volta ma ora il mistero della sua scomparsa è stato risolto e i due assistenti con cui viveva, Eddie Cairney, 76 anni, e Avril Jones, 57 anni, sono accusati di omicidio.

Secondo quanto emerso in tribunale, la Fleming fu legata, uccisa alla fine del 2000, e i due operatori si sarebbero poi sbarazzati del cadavere ma hanno continuato a incassare illegalmente per 18 anni, i sussidi di disabilità.

Lo scorso anno la coppia diabolica che seguiva Margaret, che ora avrebbe 36 anni, aveva segnalato la scomparsa dalla casa di Inverkip, Renfrewshire, dove viveva anche la Fleming.
Cairney e Jones, sono stati accusati di sequestro, aggressione, omicidio e frode per 182.000 di sterline in benefit ed è stata rifiutata la libertà provvisoria su cauzione.

I procuratori sostengono che nel periodo novembre 1997 e gennaio 2000, Cairney e Jones hanno sequestrato la Fleming in una stanza della loro abitazione a Inverkip, e legato braccia e polsi con un nastro adesivo.

Tra il 18 dicembre 1999 e il 5 gennaio 2000, mentre agivano complici, l’hanno uccisa infliggendole un trauma da corpo contundente o con oggetti sconosciuti. La coppia è accusata di essersi sbarazzata del corpo della giovane donna e riscosso illegamente i sussidi di disabilità, gli assegni d’indennità di assistenza.

Prima che iniziasse a vivere con gli assistenti, la Fleming aveva vissuto con il con il padre Frederick a Port Glasgow fino alla sua morte nel 1995; ha poi vissuto con i nonni e la madre e infinesi era trasferita dai suoi aguzzini nel 1997.

To Top