Marsiglia, uomo accoltella una addetta alla mensa della scuola. “Ha gridato Allah Akbar”

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Settembre 2019 15:01 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2019 15:01

(Foto di repertorio)

MARSIGLIA – Due persone sono state aggredite in una scuola elementare a Marsiglia da un giovane di 17 anni a torso nudo con in mano un coltello. Secondo alcuni testimoni, il ragazzo avrebbe gridato Allah Akbar, ma il dettaglio è al vaglio degli inquirenti. 

La prima persona ad essere aggredita è stata una impiegata comunale della mensa, che è stata colpita ripetutamente alla schiena, non è chiaro se con il coltello oppure con un paio di forbici. Un altro impiegato è intervenuto in soccorso della donna ma è stato a sua volta aggredito al volto. Le vittime sono state trasportate all’ospedale e risultano fuori pericolo. Il giovane è stato arrestato. 

La polizia di Marsiglia ha aperto un’inchiesta. Il pubblico ministero Xavier Tarabeux ha precisato che “l’aggressore sembra aver pronunciato Allah Akbar, ma ciò resta ancora da confermare. Sono in contatto con l’Antiterrorismo”, ha aggiunto il magistrato. Presente al suo fianco anche il sindaco di Marsiglia, Jean-Claude Gaudin (LR), che ha parlato di “un evento estremamente grave”.

La scuola è stata chiusa per permettere i rilievi del caso. Anche lunedì mattina degli agenti saranno presenti davanti all’istituto a vigilare sull’entrata e l’uscita degli studenti, ha precisato il sindaco, che ha ribadito il suo totale sostegno al personale scolastico e agli insegnanti. 

Fonte: Le Point