Cronaca Europa

Marsiglia, rapinano un supermercato coperti dal velo islamico

Una donna col niqab

Quattro o cinque uomini coperti dal niqab, il velo islamico integrale che il governo francese vuole mettere al bando, e armati di coltelli hanno svaligiato un supermercato del quartiere del nord di Marsiglia. E’ quanto si legge sul sito internet del quotidiano Le Figaro.

La rapina è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri e la banda di malfattori, dopo aver neutralizzato una guardia giurata, ha svuotato le casse ed è fuggita con il bottino, ancora in corso di valutazione. Nel novembre dello scorso anno, una coppia, che agiva con lo stesso espediente, aveva racimolato oltre 300.000 euro in gioielli, minacciando un commerciante della Porte d’Aix, nel cuore di Marsiglia.

All’epoca, il principale autore fu fermato e arrestato. Intanto, sempre in Francia, è stato fermato per una seconda volta dalla polizia Lies Hebbaj, il commerciante di Nantes, finito al centro delle polemiche lo scorso aprile, quando la moglie era stata fermata dalla polizia mentre guidava l’automobile in niqab, che lascia scoperti solo gli occhi.

Questa volta Hebbaj, che è anche sospettato di poligamia e frode ai servizi sociali, è accusato di stupri e violenze da una sua ex-partner, ha detto all’agenzia France Presse il procuratore di Nantes, Xavier Ronsin. Proprio oggi il ministro dell’Interno Brice Hortefeux ha annunciato che entro la fine del mese presenterà al presidente Nicolas Sarkozy una serie di ”proposte per l’attuazione giuridica” della revoca della cittadinanza francese per chi si macchia di poligamia o dell’assassinio di un poliziotto.

Lo scorso 13 luglio, l’Assemblea nazionale ha approvato il progetto di legge per mettere al bando il velo integrale. Il Senato francese esaminerà il progetto a settembre.

To Top