Medico licenziato perché ha chiesto a paziente di togliere il velo dal volto

di Caterina Galloni
Pubblicato il 22 maggio 2019 7:10 | Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2019 9:26
niqab islam

Medico chiede a paziente islamica di togliere il velo dal volto: licenziato

LONDRA – Ad Hartshill, nella contea inglese dello Staffordshire, il medico Keith Wolverson è stato licenziato dal Royal Stoke University Hospital in seguito alla denuncia di una donna islamica cui aveva chiesto di togliere il velo dal volto. Secondo il racconto del medico non riusciva a capire le parole della donna, che stava spiegando i sintomi della tonsillite di cui soffriva la figlia 11enne, e per questo le avrebbe chiesto “gentilmente” di togliere il velo. Diversa la versione della donna, secondo cui Wolverson se lei non avesse accettato la richiesta avrebbe interrotto il consulto. 

Il licenziamento ha sollevato parecchio clamore e 11.000 persone hanno firmato una petizione in cui chiedono la riassunzione dell’uomo per “proteggere la sua reputazione” e invitato l’Ordine dei medici a “esaminare le prove e concedere al medico un trattamento equo”. Wolverson sostiene di non riuscire a trovare un altro lavoro, pensa di lasciare la professione e diventare un operatore estetico. A scatenare la spiacevole situazione sarebbe stato il marito della donna che dopo qualche giorno dalla visita ha presentato una denuncia al Royal Stoke University Hospital. In seguito a Wolverson è arrivata una lettera dell’Ordine dei Medici: era indagato per le accuse di discriminazione razziale che potrebbero comportare la radiazione.

Secondo le linee guida dell’Ordine britannico, i medici dovrebbero trattare con rispetto le convinzioni e gli abiti religiosi dei pazienti e chiedendo di mostrare una parte del corpo considerare qualsiasi “potenziale disagio e vulnerabilità”. Se ritengono di non avere altra scelta, i medici possono chiedere a una donna musulmana di togliere il velo ma se rifiuta o è in difficoltà, andare avanti senza insistere. (Fonte: Daily Mail)

5 x 1000