Meghan Markle travolta dalle critiche assume l’agenzia di pr che ha seguito Harvey Weinstein

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 5 Settembre 2019 12:16 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2019 12:16
Meghan Markle

Meghan Markle e Harry (foto Ansa)

MILANO – Dopo l’ennesimo scandalo che l’ha riguardata, sui voli privati per raggiungere le varie località di vacanza, Meghan Markle ha deciso di assumere l’agenzia di pr che ha seguito il produttore americano Harvey Weinstein dopo lo scandalo Me Too e Michael Jackson accusato di pedofilia. 

Il duca e la duchessa del Sussex hanno chiamato la Sunshine Sachs ufficialmente per lanciare la propria fondazione benefica negli Stati Uniti. Ma la coincidenza temporale con le ultime critiche non poteva sfuggire. 

La Sunshine Sachs è una tra le più importanti agenzie che si occupano di gestione di crisi negli Stati Uniti. In passato ha seguito, tra gli altri, star del mondo dello spettacolo come Natalie Portman, Ben Affleck, Bon Jovi, Aerosmith, Leonardo DiCaprio, Jennifer Lopez, Snoop Dogg e Justin Timberlake. E adesso dovrà riportare in auge la popolarità dell’ex attrice americana decaduta tra bizze da star, licenziamenti improvvisi del personale e voli ad alte emissioni di anidride carbonica, proprio da parte di chi si professa paladino dell’ambiente. 

Quei quattro viaggi su jet privati in undici giorni, dal Regno Unito alla Spagna e ritorno e poi ancora dal Regno Unito alla Costa Azzurra e ritorno, non sono proprio piaciuti agli inglesi. La popolarità di Meghan Markle è precipitata, e soprattutto è finita sotto quella di Kate Middleton, come se già non fossero bastate le voci di liti tra fratelli e cognate e i gossip vari scatenati dalla sorellastra e dal padre di Markle. 

Secondo quanto scrive il Daily Mail, lo staff di Buckingham Palace sarebbe rimasto basito di fronte all’assunzione della Sunshine Sachs direttamente dal mondo di Hollywood. Anche perché la coppia reale ha già a propria disposizione una pr, Sara Latham, che annovera Hillary e Bill Clinton tra i propri precedenti clienti. Ma, come già dimostrato anche con le varie tate durate ben poco o con i lavori di ristrutturazione di Frogmore Cottage, alla fine è la linea Meghan a prevalere. 

Fonti: The Daily Mail, The Sun