Meghan Markle su Vogue di settembre: la copertina con 15 attiviste vip

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 29 Luglio 2019 14:48 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2019 14:48

La copertina di Vogue

MILANO  –   Alla fine la copertina del numero di Vogue di settembre curato da Meghan Markle ha fatto la sua comparsa, almeno sui social. E’ stata la stessa duchessa di Sussex a pubblicarla su Instagram. E insieme all’immagine sono arrivate, puntuali, le polemiche. 

La cover in bianco e nero mostra le foto di quindici donne definite “forces for change”, “forze per il cambiamento”, che Meghan Markle, che ha diretto il numero, ritiene fonte di ispirazione. Donne che vanno dalla giovanissima ambientalista svedese Greta Thunberg, 16 anni, all’attrice e attivista americana Jane Fonda, 81 anni, passando per l’attrice e produttrice Salma Hayek, 52 anni, fino alla premier australiana, Jacinda Ardern, 39 anni. Tra i loro ritratti, anche uno spazio vuoto a specchio, dove riflettere ciascuna la propria immagine. 

L’ex attrice americana ha rifiutato di comparire, come prima di lei avevano fatto Diana e Kate Middleton. Il direttore di Vogue, Edward Enningful, ha spiegato che le sarebbe sembrata una “spacconata”.

Ma il gesto di Meghan Markle non è stato molto apprezzato in patria, spiega il Daily Mail. C’è chi le rimprovera di non aver scelto anche la regina, o di non aver lasciato spazio ad alcuna donna comune, come semplici e normali insegnanti, medici o infermiere. L’accusa, insomma, è di aver scelto solo tra le sue amiche vip quelle che per lei sono donne disposte “a rompere le barriere senza paura”. Anche se diversa era la speranza della duchessa: “Spero che i lettori si sentano ispirati, come me, da queste figure”, ha fatto sapere lei. 

Tra le altre figure in copertina ci sono la modella sudanese Adut Akech, 19 anni, rifugiatasi da bambina in Australia; l’attrice laureata ad Oxford Gemma Chan, 36 anni; la presentatrice e attivista Jameela Jamil, 33 anni; la scrittrice femminista nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie, 31 anni; la modella Adwoa Aboah, 27 anni; l’étoile del Royal Ballet Francesca Hayward, 27 anni; la campionessa di boxe somala Ramla Ali, attivista contro il bullismo; la super modella Christy Turlington Burns, 50 anni; l’attivista per le diversità irlandese Sinead Burke, 29 anni, affetta da acondroplasia; l’attivista LGTB Laverne Cox, 46 anni; l’attivista politica Yara Shahidi, 19 anni.

Dalla lotta LGTB a quella per l’ambiente, da quella femminista a quella contro le discriminazioni, queste quindici donne vogliono rappresentare i temi di battaglia in cui Meghan Markle dice di riconoscersi. Ma in cui evidentemente molti sudditi non si riconoscono. (Fonte: The Daily Mail)