Mette i lassativi nel cibo della moglie per ucciderla, poi le svuota il conto: condannato a 3 anni, sconta solo 21 mesi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 novembre 2018 7:41 | Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2018 17:48
lassativi cibo moglie

Mette i lassativi nel cibo della moglie per ucciderla, poi le svuota il conto: condannato a 3 anni, sconta solo 21 mesi

ROMA – David Smith aveva tentato di uccidere la moglie Elizabeth con i lassativi e, condannato a tre anni di carcere, è uscito dopo aver scontato 21 mesi. 

Smith metteva i lassativi nel cibo dell’ignara donna che era diventata molto debole, al punto che i parenti pensavano stesse per morire. Non solo, ha sottratto migliaia di sterline dal suo conto in banca e raccontato una serie di bugie, tra cui essere un eroe del SAS, Special Air Service, coinvolto nell’assedio all’ambasciata iraniana del 1980.

Il 62enne, cui evidentemente non manca l’immaginazione, aveva inoltre affermato di creare componenti segreti per il ministero della Difesa e che la prima moglie era una ballerina morta durante la gravidanza.

In realtà, il bugiardo patentato lavorava come fabbricante di utensili nell’azienda dell’ex suocero e aveva lasciato la moglie e tre figli solo un mese prima d’incontrare Elizabeth.

Dopo la liberazione di Smith, la donna ha sfogato l’amarezza e la rabbia al Daily Record: “Dov’è la giustizia? Condannato a tre anni, è rimasto in carcere meno di 21 mesi”.

“Ho sofferto tre anni e mezzo per colpa di quest’uomo malvagio. Pensavo di aver incontrato il partner perfetto ma mi ha avvelenato e rubato denaro. Ora lo odio, mi detto tante bugie”.  

Tra Smith ed Elizabeth era nata rapidamente una storia d’amore ma dopo circa sei mesi la donna aveva iniziato ad ammalarsi, in breve tempo non poteva più alzarsi dal letto, per due anni ha sofferto di svenimenti e spossatezza. 

Smith aveva avvelenato la moglie al punto che i medici pensavano potesse soffrire di una malattia dei motoneuroni. 

I due si erano comunque sposati nel gennaio 2015 nell’isola scozzese di Arran ma a quel punto Elizabeth era talmente magra e malata che la famiglia temeva per la sua vita.

La rete di bugie raccontate da Smith ha iniziato a emergere dopo che l’uomo ha inscenato un furto nella loro abitazione.