Miss Hitler, accuse a Alice Cutter: “E’ neonazista”. E finisce a processo

di Caterina Galloni
Pubblicato il 22 marzo 2019 7:07 | Ultimo aggiornamento: 21 marzo 2019 20:03
miss hitler

Miss Hitler, accuse a Alice Cutter: “E’ neonazista”. Ora è sotto processo

LONDRA – Alice Cutter, 22 anni, appartenente al gruppo neonazista National Action, nel 2016 si era iscritta al concorso di bellezza “Miss Hitler” una settimana dopo che la deputata britannica Jo Cox era stata uccisa dal gruppo di estrema destra. Secondo quanto emerso al tribunale di Birmingham in cui la Cutter in questi giorni è processata per aver partecipato al concorso, si è iscritta a “Miss Hitler” per “migliorare l’immagine” di National Action.

Prima di iscriversi al concorso di bellezza con lo pseudonimo di Miss Buchenwald, la Cutter era stata in visita nell’omonimo campo di concentramento in Germania e secondo i giudici non è “un caso” che il fidanzato Mark Jones, 24 anni, fosse stato fotografato mentre faceva il saluto nazista in un forno crematorio, appena un mese prima. 

Il PM Barnaby Jameson ha dichiarato: “Il terrore si presenta in forme diverse. Il terrore dell’odio, della pistola, il terrore del coltello, il terrore del cappio, il terrore dell’esplosivo, il terrore della camera a gas. Stiamo parlando di un gruppo che cerca di imitare l’ala paramilitare originale del partito nazista, per il quale la soluzione finale alla questione ebraica, per usare le parole di Hitler, è sempre la totale eliminazione”.

La settimana  successiva alla morte della Cox, Cutter si era iscritta alla gara di bellezza tramite il social russo VK e in una foto del profilo invitava le donne a “diventare leonesse” e “fare a pezzi le iene che ridono di noi”. Secondo il procuratore l’obbiettivo di queste iniziative è proprio quello del reclutamento femminile. 

Fonte: Daily Mail