Mohsin e Zuber Issa, fratelli indiani da benzinai a miliardari proprietari delle ex stazioni Esso

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 novembre 2017 5:20 | Ultimo aggiornamento: 6 novembre 2017 20:04
fratelli-indiani-benzinai-miliardari

Mohsin e Zuber Issa, fratelli indiani da benzinai a miliardari proprietari delle ex stazioni Esso

LONDRA – Lo stratosferico successo dei fratelli indiani Mohsin e Zuber Issa, da benzinai ad Halifax, Regno Unito, a miliardari, gestori anche delle 1.176 stazioni di servizio appartenute alla catena Esso e messi in vendita dal colosso americano Exxon Mobil.

Alla nascita dei due fratelli, nei primi anni ’70, il padre Vali e la madre Zubeda, immigrati indiani arrivati nel Lancashire negli anni ’60, lavoravano in un lanificio, vivevano in una casa a schiera a due piani in Balaclava Street, a Blackburn.

Crescendo, i due fratelli, lavorarono come inservienti in una stazione di servizio, poi nel 1995 la svolta, la decisione di diventare proprietari di un piccolo garage e da lì la scalata verso il successo: hanno realizzato Euro Garages, una società con base a Blackburn, con 350 punti vendita e passo dopo passo hanno conquistato la gestione delle 1.176 stazioni di servizio già  a marchio Esso.

Ora, i fratelli miliardari Mohsin, 46 anni e Zuber, 45 anni, si sono concessi il lusso di una abitazione da 25 milioni di sterline a Knightsbridge: inclusa la piscina, il cinema, la palestra e una sala da musica, la villa potrebbe valere 80 milioni di sterline.