Mosca, arrestati 60 reclutatori dell’Isis

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 marzo 2018 7:56 | Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2018 17:00
(foto d'archivio Ansa)

(foto d’archivio Ansa)

MOSCA – A Mosca, i servizi segreti russi e la polizia nel corso di un blitz in 17 abitazioni hanno arrestato 60 “stranieri” accusati di essere reclutatori dell’ISIS.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Il video mostra le forze speciali armate durante i blitz negli appartamenti di Mosca e aree circostanti. Si ritiene che i “detenuti jihadisti” provengano da ex repubbliche sovietiche dell’Asia centrale, sono accusati di reclutamento in Russia e mandare le persone a combattere in Siria e in Iraq, utilizzare le donne come “corrieri”.
L’FSB, servizio segreto russo, ritiene di aver annientato il perno principale che permetteva all’ISIS di reclutare “carne da cannone” ignara dei pericoli cui andavano incontro, scrive il Daily Mail.

Nei 17 appartamenti, la polizia e i FSB, hanno scoperto tre laboratori per la produzione di documenti falsi, macchinari per realizzare permessi di immigrazione, passaporti e carte di credito.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other