Mosca, la polizia disperde un sit-in di oppositori

Pubblicato il 19 Maggio 2012 17:32 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2012 18:12

MOSCA – La polizia russa ha disperso oggi vari sit-in dell'opposizione sulla nota arteria turistica dell'Arbat, a Mosca, in pieno centro, stando a un giornalista della France Presse.

Circa 150 militanti dell'opposizione, in maggioranza giovani, si erano dati appuntamento vicino a un monumento, quando la polizia è intervenuta, fermando una ventina di persone. I militanti fermati sono stati caricati nei cellulari della polizia e condotti in questura.

In mattinata le forze dell'ordine hanno fermato altri oppositori in un altra arteria della capitale, la Nikitski, stando al sito di informazione gazeta.ru.

La notte scorsa la polizia ha disperso un 'accampamento' di alcuni militanti che avevano provato a organizzare un sit-in da due giorni in piazza Koudrinskaia, dopo essere stati cacciati qualche giorno prima da un parco dove stazionavano da circa una settimana. La polizia ha fatto sapere che non tollerera' piu' azioni di questo tipo.

Il partito al potere Russia unita del presidente Vladimir Putin ha annunciato che farà di tutto per fare approvare dal Parlamento una legge che prevede pene pecuniarie (circa 25mila euro) per gli organizzatori o ''partecipanti attivi'' alle manifestazioni non autorizzate.