Misterioso scheletro ritrovato in Scozia. E’ Nessie, il mostro di Loch Ness?

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 13 Febbraio 2020 12:19 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2020 12:19
Mostro di Loch Ness, misterioso scheletro ritrovato in Scozia. E' di Nessie?

Mostro di Loch Ness, misterioso scheletro ritrovato in Scozia. E’ di Nessie?

ROMA – La tempesta Ciara che si è abbattuta nel Regno Unito negli ultimi giorni, ha fatto emergere uno scheletro gigante su una costa scozzese. Uno scheletro che per molti potrebbe essere quello di Nessie, il leggendario mostro di Loch Ness, lago della Scozia.

Le foto dello scheletro sono state pubblicate online dalla pagina Facebook della comunità di Aberdeen, Fubar News. In molti hanno ipotizzato che i resti però possano appartenere a una balena o ad un’orca. Teoria avallata da tanti utenti: “Nessie non poteva adattarsi all’acqua salata”.

Una leggenda, quella di Nessie, che va avanti ormai da oltre 1500 anni. Tuttavia, nonostante le migliaia testimonianze di “avvistamenti” nel corso degli anni, nessuna prova concreta ha dimostrato che il mostro possa essere reale.

Sebbene la sua presenza sia stata segnalata per la prima volta nel 566 nella biografia San Columba scritta da un monaco irlandese, Adamnano di Iona, in cui viene menzionata una “selvaggia bestia marina” che trascina a morte un uomo nel Loch Ness in Scozia, solo da dopo il 1930 si è manifestato un certo interesse per il mostro leggendario.

Nel 1934 infatti fu pubblicata sul Daily Mail la cosiddetta “foto del chirurgo”, probabilmente l’immagine più famosa della creatura, scattata da Robert Kenneth Wilson nei pressi di Invermoriston. Foto che però, solo nel 1994, fu smascherata come un falso: era infatti un modellino creato aggiungendo a un sottomarino giocattolo una testa e una coda.

Nel 2016 un robot sottomarino ha esplorato le profondità del lago realizzando una serie di immagini a 180 metri di profondità nelle quali l’unica traccia del mostro è la sua riproduzione impiegata per le riprese del film Vita privata di Sherlock Holmes del 1970, che rimase abbandonata sul fondale del lago.

Episodi, racconti e foto che ancora non trovano spiegazione e continuano a sconcertare gli scienziati anche se sono stati spesso liquidati dagli esperti come riferibili a grosse anguille, pesci o altri esemplari marini che vivono in quel lago. 

Che Nessie esista veramente oppure no è quindi difficile da provare. E probabilmente non lo sapremo mai. (fonte MIRROR)