Cronaca Europa

Muore a 7 anni per arresto cardiaco: era chiuso fuori di casa per punizione

arresto-cardiaco

Muore a 7 anni per arresto cardiaco: era stato chiuso fuori di casa per punizione

BIRMINGHAM – Morto a soli 7 anni in mezzo alla strada, senza possibilità di ripararsi dal freddo. La vittima, Hakeem Hussain, potrebbe essere deceduto per congelamento a causa delle temperature particolarmente rigide all’esterno della sua abitazione, dove è stato trovato.

Stando alle prime ricostruzioni il ragazzino, uno studente, sarebbe stato stroncato da un arresto cardiaco e sarebbe così morto in strada. Gli agenti hanno arrestato un uomo di 56 anni e una donna di 35, accusandoli di maltrattamenti nei confronti del giovane. I due saranno ora sottoposti a una serie di interrogatori per capire il loro coinvolgimento nella vicenda.

Una volta avvistato il corpo del giovane, un passante ha subito dato l’allarme. L’ospedale di Birmingham ha subito inviato due ambulanza, ma all’arrivo dei soccorritori per il ragazzo era ormai troppo tardi. Sempre stando a quanto riportato dalle testate britanniche, i primi sospetti sono ricaduti sui genitori. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori c’è infatti quella che il padre e la madre del giovane, forse al culmine di una lite famigliare o per punirlo a causa di un capriccio, lo abbiano obbligato a trascorrere del tempo all’esterno della casa, esposto al vento e al gelo, come punizione per il suo comportamento. Non si sarebbero accorti del malore accusato dal ragazzo.

 

To Top