Neonato contrae l’herpes con un bacio e rischia la vita

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Settembre 2018 6:42 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2018 19:46
neonato herpes

Neonato contrae l’herpes con un bacio e rischia la vita

ROMA – Nato da appena otto giorni, Oliver Miller ha rischiato di morire dopo aver contratto il virus dell’herpes simplex 1, probabilmente dovuto a un bacio.

La madre Lucy Kendall, 23 anni, ha iniziato a preoccuparsi quando il figlio di appena 11 giorni ha smesso di bere il latte e si contorceva dai dolori.

Il piccolo, di Hull, è stato ricoverato in ospedale dove gli hanno messo una maschera ad ossigeno e in seguito ad alcune analisi, dopo otto giorni i medici hanno diagnosticato un herpes simplex 1, un virus che può essere tramesso a un neonato con un bacio o lo si tocca dopo aver toccato la zona infetta e che a pochi giorni dalla nascita può essere letale.

Non è chiaro come Oliver abbia contratto il virus: i genitori non soffrivano di herpes, ma parlando della terribile avventura la Kendall ha detto: “Chi ha l’herpes deve stare lontano dai neonati, vanno protetti”.

Oliver ha trascorso 21 giorni in ospedale e poi è tornato a casa: dovrà assumere antibiotici per sei mesi e sottoporsi ad analisi periodiche.

L’herpes neonatale è estremamente pericoloso per i neonati in quanto non hanno ancora sviluppato un sistema immunitario abbastanza forte da poter combattere il virus.

Leo Aldcroft di Prestwich, Greater Manchester, è morto lo scorso mese a soli 10 giorni dalla nascita dopo aver contratto il virus dalla madre.