Neonato rischia l’amputazione delle dita del piede per una ciocca di capelli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2018 9:22 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2018 9:22
neonato dita piede

Neonato rischia l’amputazione delle dita del piede per una ciocca di capelli

LONDRA – Un bimbo di soli due mesi ha rischiato l’amputazione delle dita del piede. Il neonato ha quasi perso quattro dita del piede per una ciocca di capelli della mamma che si è attorcigliata nel piedino del piccolo.

La mamma, Alex Upton, è stata svegliata la settimana scorsa dopo il continuo pianto del neonato e il suo rifiuto di prendere il latte. L’arcano è stato svelato qualche minuto dopo: la mamma, attenta, ha individuato le sue dita rosse e gonfie, scoprendo che un pezzo di capelli si è avvolto attorno alle dita dei piedi per circa 12-14 ore – lasciandolo in totale agonia. 

“Non posso credere che le ostetriche o i medici non ti avvisino del rischio che puoi correre quando hai un bambino” denuncia al Mirror adesso Alex Upton che rincara: “Temevo che Ezra (il nome del bimbo) potesse perdere alcune dita dei suoi piedi. Se non me ne fossi accorta in tempo lui avrebbe dovuto subire, molto probabilmente, un’amputazione al piede”. Il piccolo, continua il racconto la mamma, deve essere stato sofferente con i piedini per circa: “14 ore. Io ho capito che qualcosa non andava perché non ha mai rifiutato il latte!”.

Ad accorgersi della ciocca di capelli intorno alle dita del piede del piccolo Ezra è stata la mamma mentre cercava di cambiarlo per capire se avesse una colichetta: “Uno dei suoi piedi era davvero gonfio ed era diventato davvero rosso e dolente proprio lì dove erano i capelli”. La donna ha provato a tirarli via: “Ma mi sono reso conto di quanto si fosse stretto intorno alle dita dei piedi. Si era aggrovigliato attorno a tre o quattro di loro. Sono riuscito a toglierla tranne che per la punta accanto al suo alluce. Quel filo era talmente stretto che è arrivato al punto in cui non riuscivo a toglierlo”.

Presa dalla disperazione, la mamma ha chiamato anche il marito: “Dopo 15 minuti, ho pensato che avrei dovuto chiamare il medico o portarlo in ospedale, ma alla fine sono riuscita a prendere le mie pinzette e a togliere quel ‘filo’ di capelli”. Risolto il problema ha portato il piccolino in ospedale dove i medici hanno prescritto un po’ di crema anti-batterica.