Gb, 40mila sterline in fecondazione assistita ma resta incinta naturalmente

Pubblicato il 16 Gennaio 2013 14:56 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2013 15:19

Nicola Medina

LONDRA – Nicola Medina ha 30 e per anni ha cercato di avere un bambino dal suo compagno. Anni di tentativi costosi, perché si è sottoposta a ripetuti cicli di fecondazione assistita: zero risultati, e soprattutto conto prosciugato per 40mila sterline. Poi qualcosa è successo. E’ rimasta incinta naturalmente, senza nessun costoso intervento artificiale.

E così, oggi, racconta la sua storia al Daily Mail: è incinta di 6 mesi, nella sua pancia c’è una bambina che nascerà a maggio. La piccola Poppy Aryanna (questo il nome scelto) è stata concepita l’11 agosto scorso, ovvero la notte del matrimonio. I suoi genitori, i coniugi Medina, ne sono certi. Un miracolo? Non proprio.

Nicola è piuttosto arrabbiata per le cure ricevute e non coperte dal sistema sanitario inglese. Infatti è solo dopo il terzo tentativo di fecondazione artificiale, e dopo aver speso 20mila sterline, che le è stato diagnosticato un problema ginecologico che avrebbe potuto essere risolto molto prima dal Servizio Sanitario Nazionale. In effetti è rimasta naturalmente incinta quattro mesi dopo una laparoscopia per rimuovere una ciste su una tuba di Falloppio e del tessuto cicatriziale causato da endometriosi. Una banale operazione le ha permesso di rimanere incinta, e non le costose ed estenuanti cure alle quali si era sottoposta per anni.