Notre-Dame: gara di solidarietà per la ricostruzione. Pinault dona 100 milioni, Arnault 200

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 aprile 2019 11:28 | Ultimo aggiornamento: 16 aprile 2019 11:28
Notre-Dame: gara di solidarietà per la ricostruzione. Pinault dona 100 milioni, Arnault 200

Notre-Dame: gara di solidarietà per la ricostruzione. Pinault dona 100 milioni, Arnault 200

ROMA – La famiglia Pinault subito si è mossa per annunciare una donazione di 100 milioni di euro per la ricostruzione della cattedrale di Notre-Dame. Dopo poche ore è arrivato l’annuncio della famiglia Arnault: 200 milioni di euro. E’ una vera e propria gara di solidarietà quella tra le famiglie più ricche di Francia. I Pinault detengono il controllo del colosso del lusso Kering.

Gli Arnault, quarto patrimonio mondiale, guidano invece l’impero Luis Vuitton (LVHM): il gruppo spiega di volersi unire “alla ricostruzione di questa straordinaria cattedrale, simbolo della Francia, del suo patrimonio e della sua unità”.

Il gruppo, prima ricchezza di Francia, annuncia di mettere a disposizione “tutte le sue squadre di creatori, architetti, finanzieri, per aiutare nel lungo lavoro di ricostruzione e di raccolta di fondi”.

Le due famiglie hanno in questo modo immediatamente dato riscontro pratico all’appello di ieri sera del premier Macron che aveva annunciato una raccolta nazionale e internazionale per raccogliere i fondi volti alla ricostruzione della cattedrale colpita dall’incendio già da oggi.

Conferenza internazionale dei donatori. La sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, ha annunciato un contributo di 50 milioni di euro per il restauro della cattedrale di Notre-Dame de Paris, dopo l’incendio di ieri sera. Diverse opere sono state trasferite all’Hotel de Ville, sede del comune, dove si tengono abitualmente delle mostre, ha precisato la sindaca socialista. Poco prima, Hidalgo aveva auspicato l’organizzazione di una “grande conferenza internazionale dei donatori”, con “mecenati del mondo intero per raccogliere i fondi necessari al restauro”. (fonte Ansa)