Olanda, aveva tre cadaveri di neonati nel giardino di casa. Arrestata una donna

Pubblicato il 1 Settembre 2010 23:06 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2010 11:09

Tre cadaveri di neonati sono stati scoperti nei giorni scorsi nell’abitazione di una donna a Geleen nel sud est dei Paesi Bassi. La donna, secondo quanto ha reso noto oggi la procura di Limbourg, è accusata di averli uccisi ed è stata arrestata.

”Tre cadaveri di bebé sono stati scoperti nella casa di una donna – ha precisato Eugene Baak, portavoce della procura – e lei èstata arrestata venerdi’ scorso”.

La donna, 41 anni, e che abita da ”cinque anni nella casa dove sono stati trovati i corpi”, riferisce la stessa fonte, si è presentata oggi davanti al giudice di Maastricht che ha deciso di prolungare la sua detenzione di 14 giorni.

I cadaveri sono stati scoperti ”nella casa e nel giardino”, ha precisato la fonte della procura, senza aggiungere altri particolari. Solo dopo gli esami medico legali, ”all’inizio della prossima settimana”, si potranno conoscere l’età dei piccoli al momento della morte, le cause del decesso e se la donna arrestata è o meno la loro madre. Il portavoce della procura ha infine aggiunto di non essere certo se la donna vivesse da sola nel suo domicilio.

Poco meno di un mese fa, sempre in Olanda, era emersa una storia d’orrore dai contorni simili a quella di oggi. In un tranquillo paesino di provincia nel nord-est del Paese, Nij Beets, una donna di 25 anni era stata arrestata con l’accusa di aver ucciso i suoi piccoli, partoriti tra il 2002 e il 2010.

I resti dei quattro neonati erano stati trovati in altrettante valigie nel sottotetto dell’abitazione dove viveva con i genitori. La giovane aveva poi confessato di averli uccisi subito dopo ogni parto.