Olanda, dal 2012 turisti al bando nei coffee shop: attesa la sentenza

Pubblicato il 27 Aprile 2012 12:16 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2012 12:52

MILANO – Stanno forse per finire i tempi d'oro dei turisti che vanno in Olanda per acquistare e fumare liberamente la cannabis nei coffee shop (cosi' sono chiamati i caffe' dove si puo' ordinare oltre alle bibite anche la marijuana). Un giudice olandese dovra' infatti decidere se proibire o meno ai turisti stranieri l'entrata in questi locali, come riporta oggi la Bbc.

Il bando dovrebbe partire dal prossimo mese in tre province meridionali del Paese, e a livello nazionale dalla fine dell'anno. Un gruppo di proprietari dei caffe' sostiene che questa proibizione e' discriminatoria verso gli stranieri.

Se la misura fosse approvata, i residenti olandesi potrebbero ancora entrare nei caffe' solo se in possesso di un documento d'identificazione.

In Olanda ci sono circa 700 coffee shop. La coltivazione e vendita di droghe leggere presso di loro e' depenalizzata, anche se non legale. La polizia generalmente tollera il possesso di cannabis fino a 5 grammi.

A ottobre scorso la cannabis forte era stata riclassificata come droga pesante, costringendo molti coffe shop a rimuoverla dai loro scaffali.

A novembre invece la citta' di Maastricht ha proibito l'accesso ai coffee shop ai turisti di tutti i Paesi, tranne che dal Belgio e dalla Germania. Il sindaco di Amsterdam si e' invece opposto al bando, perche' circa un terzo dei turisti della citta' visitano i coffee shop.

Se perderanno davanti al giudice, i proprietari dei caffe' sono gia' pronti a rivolgersi alla Corte europea dei diritti umani.