Olanda, dimessi dall’ospedale i tre minorenni accoltellati all’Aja. L’assalitore ancora in fuga

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Novembre 2019 20:41 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2019 10:26
Aja, Ansa

Accoltellamento a L’Aja (foto Ansa)

ROMA – Tutti e tre i minorenni feriti la sera di venerdì 29 novembre all’Aja in Olanda, in un attacco al coltello a Grote Marktstraat, la via dello shopping della città, sono stati dimessi nella notte dall’ospedale.

A riferirlo è la polizia olandese su Twitter, aggiungendo in un altro tweet che “le indagini sul sospetto continuano a pieno ritmo”. 

L’uomo che ha accoltellato i tre giovani non è stato arrestato ed è ancora in fuga. 

Numerose ambulanze hanno raggiunto il punto in cui i tre sono stati attaccati e l’area è stata completamente isolata con del nastro dalla polizia. A causa del Black Friday, molte persone si trovavano in questa via dello shopping e si sono accalcate al di là del nastro. 

Il ferimento dei tre ragazzi è avvenuto a poche ore dall’attacco al London Bridge che ha lasciato dietro di sé due morti più il killer e diversi feriti. Anche questa volta l’arma usata è stato un coltello, anche questa volta in una zona piena di gente e turisti di venerdì sera.

La polizia olandese ha anche pubblicato un appello in cui chiede informazioni su un uomo di carnagione scura di circa 45-50 anni che indossa una sciarpa e una tuta da jogging grigia.

L’attacco ha fatto ripiombare l’Aja nella paura, riportando alla mente l’attentato del maggio del 2018, quando gridando Allah Akbar un uomo ha accoltellato tre passanti. In quell’occasione si parlò di uno squilibrato. In questo caso, secondo la polizia, “non è ancora chiaro se si sia trattato di un atto terroristico”.

Fonte: Ansa.