Olanda, grida “Allah Akbar” e accoltella tre persone a L’Aia: arrestato. Aggressore noto alla polizia per problemi psichiatrici

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 maggio 2018 19:10 | Ultimo aggiornamento: 5 maggio 2018 20:45
Il presunto accoltellatore in un'immagine da Twitter

Il presunto accoltellatore in un’immagine da Twitter

L’AIA, OLANDA – Un uomo ha accoltellato tre persone a L’Aia al grido di “Allah Akbar”. L’aggressore è stato arrestato. Secondo gli agenti l’uomo era noto alle forze dell’ordine per problemi psichiatrici. I feriti sono stati trasportati in ospedale.

L’aggressore, che ha colpito la prima persona in un bar per poi uscire e ferire le altre due, è stato poi fermato dalla polizia, dopo essere stato ferito alle gambe con alcuni colpi di pistola.

Tutto si è svolto sulla Johanna Westerdijkplein, vicino alla Haagse Hogeschool. La prima aggressione è avvenuta nel locale Nova Cafè, dove la prima vittima è stata colpita, riferiscono testimoni, almeno “cinque volte”. Uscito dal locale, l’uomo ha pugnalato le altre due persone. Su Twitter circola un’immagine del presunto accoltellatore: fotografato a terra, ferito alle gambe, circondato dalla polizia e dagli evidenti caratteri mediorientali.

App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui

Ladyblitz – Apps on Google Play

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other