Pacco bomba per Berlusconi dalla Grecia, Maroni: “Possibili legami con anarchici italiani”

Pubblicato il 3 Novembre 2010 9:53 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 10:04

Roberto Maroni

”E’ possibile” che italiani siano coinvolti nella spedizione di pacchi bomba partiti dalla Grecia, uno dei quali destinato al premier Silvio Berlusconi. Lo ha detto il ministro dell’Interno Roberto Maroni. ”Sono noti – ha spiegato Maroni – i rapporti di collaborazione tra anarchici greci e italiani. Ci sarà da verificare quindi se ci sia stato un coinvolgimento di italiani in questi ultimi episodi”.

Intanto sono stati innalzati i controlli negli aeroporti italiani. ”Ho sentito – ha riferito Maroni – il capo della polizia Antonio Manganelli e il presidente dell’Enac, Vito Riggio, e abbiamo deciso di intensificare i controlli negli aeroporti”.

Per ora comunque, ha aggiunto, ”non è stata adottata alcuna restrizione per i voli provenienti dai paesi a rischio come lo Yemen; vedremo poi se ci sarà questa necessità”. Lunedì, ha concluso il ministro, ”ci sarà un vertice a Bruxelles dei ministri dell’interno europei in cui ci sarà un confronto sul rischio terrorismo”.