Papa in Germania: agenti tedeschi in un hotel "neonazi"

Pubblicato il 3 Novembre 2011 18:01 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2011 18:05

BERLINO – Scoppia un piccolo caso in Germania sull'hotel che ha ospitato alcuni esponenti dell'Antiterrorismo tedesco durante la visita del Papa in Turingia, nel settembre scorso. Si tratterebbe infatti di un albergo frequentato da esponenti dell'estrema destra e dei movimenti neonazisti. Tenuto per questo sotto controllo dai servizi segreti, secondo l'emittente locale Mdr.

Il Dipartimento Federale Anticrimine Bka, al centro della polemica per la scelta dell'alloggio, ha risposto però di non essere stato a conoscenza di alcun collegamento fra la struttura e gli estremisti. Le autorità federali avevano scelto la sistemazione ritenendola semplicemente comoda per le operazioni, ha spiegato una portavoce del Bka.

''Non abbiamo avuto alcuna informazione che potesse generare dubbi sull'albergo'', ha aggiunto. Si tratta però di un edificio che ospita spesso concerti ed eventi legati all'ambiente dei neonazisti, secondo Mdr, e dove si tiene fra l'altro il congresso della sezione della Turingia del partito estremista Npd.

''Il fatto che fossero alloggiati in un hotel-neonazi elementi del Bka è uno schiaffo a tutte quelle persone che ogni giorno si schierano contro il neofascismo'', ha detto l'esponente della Linke Ulla Jelpke.