Parigi, agente dei servizi segreti italiani trovato morto. Nella cassaforte chiave cifrata e banconote

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 maggio 2019 11:43 | Ultimo aggiornamento: 8 maggio 2019 1:13
Parigi, agente dei servici segreti italiani trovato morto

Parigi, agente dei servici segreti italiani trovato morto

PARIGI – Giallo a Parigi. Un agente dei servizi segreti italiani, Massimo I., di 50 anni, è stato trovato morto a poca distanza dal residence di Montmartre in cui alloggiava da venerdì 3 maggio, quando era arrivato a Parigi con un volo da Roma. 

L’agente del Dipartimento di informazione per la sicurezza della Repubblica è stato rinvenuto per strada nella notte tra domenica e lunedì con una ferita al mento forse dovuta alla caduta, riverso a terra nel vomito. 

Secondo fonti dell’Ambasciata d’Italia citate da Le Point si tratterebbe di un “decesso per cause naturali”. Il commissariato locale e la polizia scientifica hanno effettuato le prime verifiche e la procura ha aperto un’inchiesta per accertare la cause della morte. La presenza a Parigi del funzionario, rientrava, sempre secondo l’ Ambasciata, nell’ambito dei normali scambi tra i due Paesi.

L’uomo era nella capitale francese ufficialmente per seguire un corso di lingua, ma nella cassaforte della stanza sono stati trovati una chiave con codice (forse una chiave di connessione wi-fi), 85 banconote da 20 euro, una chiave Usb, un adattatore per carta memoria SD e una carta SD. L’uomo aveva anche un biglietto da visita che indicava il nome del suo “datore di lavoro”: la Presidenza del Consiglio dei ministri. (Fonte: Le Point)