Parigi, il rapper Medine si esibirà al Bataclan: il suo ultimo album si chiama “Jihad”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 giugno 2018 13:09 | Ultimo aggiornamento: 11 giugno 2018 13:09
Parigi, il rapper Medine si esibirà al Bataclan: il suo ultimo album si chiama "Jihad"

Parigi, il rapper Medine si esibirà al Bataclan: il suo ultimo album si chiama “Jihad”

ROMA – Proteste violentissime a Parigi – soprattutto da ambienti della destra e dell’estrema destra, per la programmazione – al Bataclan, il prossimo ottobre – del concerto di un rapper che canta, fra l’altro, “crocifiggiamo i laici” ed ha inciso un album intitolato “Jihad”. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’artista, Medine, si difende parlando di “provocazioni”.

“Al Bataclan – scrive su Twitter il presidente dei Republicains, Laurent Wauquiez – la barbarie islamista è costata la vita a 90 nostri connazionali. Meno di 3 anni dopo, salirà sul palco un individuo che canta ‘crocifiggiamo i laici’ e che si presenta come ‘islamo-teppa’. Sacrilegio per le vittime, disonore per la Francia!”.

“Nessun francese può accettare che questo tizio – rincara Marine Le Pen – rovesci queste porcherie sul luogo della carneficina del Bataclan. Basta con la compiacenza o, peggio, l’incitamento al fondamentalismo islamico!”.

Il pezzo nel mirino dei contestatori fu pubblicato da Medine, francese di origine algerina, una settimana prima della strage di Charlie Hebdo, in cui i fratelli Kouachi uccisero 11 persone nella redazione del settimanale satirico: il brano, secondo Medine, “era per i fondamentalisti laici quello che le caricature di Charlie Hebdo erano per i fondamentalisti religiosi”.