Uber: fermati capi francesi De Saint-Phalle e Gore-Coty, odiati dai tassisti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2015 16:34 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2015 17:16
Parigi: fermati De Saint-Phalle e Gore-Coty, capi dei tassisti anti UberPop

Parigi: fermati De Saint-Phalle e Gore-Coty, capi dei tassisti anti UberPop

PARIGI – I due capi della filiale francese di UberPop, Thibault De Saint-Phalle e Pierre-Dimitri Gore-Coty, sono stati fermati dalla polizia. Il fermo è scattato in seguito alle indagini sulla controversa applicazione statunitense che il prefetto di Parigi ha vietato nei giorni scorsi dopo le manifestazioni dei tassisti.

I due capi di Uber France in stato di fermo stanno ora subendo l’interrogatorio della polizia nel quadro delle indagini su “servizi illegali e dissimulazione di dati informatici”, riferisce iTélé. Il 25 giugno i taxi di Parigi e di diverse città francesi hanno protestato contro l’applicazioneì. Non sono mancati duri scontri ed episodi di violenza e il prefetto di Parigi ha deciso di vietare UberPop per decreto. Una richiesta espressa direttamente dal governo.

UberPop è una app che, installata sugli smartphone, mette direttamente in contatto cittadini privati e tassisti privati, senza passare per i classici servizi di prenotazione dei taxi. La diffusione dell’app è stata osteggiata dai tassisti di tutto il mondo, e la “rivolta di Parigi” è stato solo l’ultimo episodio in tal senso.