Parigi, strage in Prefettura: funzionario uccide 4 agenti e viene ammazzato. “Convertito all’Islam”

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Ottobre 2019 14:03 | Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2019 8:49
Il centro di Parigi blindato dopo l'attacco in Prefettura

Il centro di Parigi blindato dopo l’aggressione in Prefettura (Foto Twitter)

PARIGI – Mattinata di sangue a Parigi. Un uomo ha ucciso a coltellate quattro poliziotti negli uffici della Prefettura dell’Ile-de-la-Cité, di fronte a Notre Dame, in pieno centro città. E’ accaduto intorno alle 13 di giovedì 3 ottobre. L’uomo è stato poi ammazzato dagli agenti e secondo le autorità si era convertito all’islam.

L’aggressore sarebbe stato un funzionario interno della polizia, responsabile di compiti informatici ed amministrativi, e l’accoltellamento sarebbe avvenuto dopo una discussione.

La stazione della metro Cité è stata chiusa al pubblico, così come tutti i ponti intorno all’Ile-de-la Cité. La zona è presidiata dalle forze dell’ordine. Il presidente della Repubblica, Emmanuel Macron, e il ministro dell’Interno francese, Christophe Castaner, si sono recati sul posto insieme al prefetto di polizia di Parigi.

Gli inquirenti sembrano privilegiare la pista di un conflitto interno piuttosto che un’azione di stampo terroristico. L’assalitore sarebbe un funzionario amministrativo della polizia che lavorava in quello stesso commissariato. Le vittime sono una donna e tre uomini, tutti agenti.

Parlando a BFM-TV, Jean-Marc Bailleul, segretario generale del sindacato di sicurezza interna francese, ha detto che il funzionario di polizia che ha accoltellato i colleghi potrebbe essere stato colto “da un raptus di follia”. Alcuni media francesi parlano di omicidio “passionale”.

L’uomo è stato poi ucciso da un agente che si trovava vicino. I fatti si sono svolti all’interno degli uffici della prefettura di polizia sull’Ile-de-la Cité, proprio di fronte alla cattedrale di Notre-Dame, nel cuore di Parigi. (Fonte: Le Parisien)