"Pass Euro 2012 e soldi falsi": piacentino arrestato in Ucraina

Pubblicato il 7 Giugno 2012 16:52 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2012 18:38

BOLOGNA, 7 GIU – Abile falsario piacentino, latitante, è stato arrestato in Ucraina, ai confini con la Polonia. Secondo i carabinieri in Ucraina, il 'maestro del falso' stava ''istruendo'' e organizzando una stamperia di euro falsi e di pass e carte di credito 'taroccate' in occasione dell'arrivo di migliaia tifosi per i campionati europei di calcio.

Giancarlo Miserotti, questo il nome del ricercato, deve scontare 4 anni e 6 mesi di reclusione per aver organizzato una stamperia clandestina di euro falsi di elevatissima qualita'. Lo avrebbe fatto con l'aiuto di un ex ingegnere che aveva collaborato con la Nasa e altri complici negli anni a cavallo fra il 2008 e il 2009 a Piacenza. A quell'epoca fu assicurato alla giustizia dai carabinieri del nucleo investigativo diretti da capitano Rocco Papaleo. Poi la sentenza per aver prodotto e smerciato euro falsi: quattro anni e sei mesi. Tuttavia poco prima che la sentenza divenisse esecutiva Miserotti era sparito dalla circolazione, facendo perdere le proprie tracce. Non prima pero' di aver rilasciato una intervista alla popolare trasmissione televisiva 'le Iene', dove dimostrava come era facile fabbricare euro falsi.

Il ''geniale falsario'', come lo hanno definito gli stessi carabinieri, era riparato in Ucraina grazie a una sua amica ballerina ucraina di lap dance. La' avrebbe incominciato ad impartire lezioni alla malavita ucraina per la costruzione di macchine per la fabbricazione di euro falsi e pass e carte di credito. Miserotti, arrestato dall'Interpol grazie alle indicazioni della squadra catturandi dei carabinieri del nucleo investigativo di Piacenza, si trova ora in un carcere ucraino in attesa di essere estradato in Italia.