Pedofilia in Belgio: bufera sul vescovo che chiede clemenza

Pubblicato il 28 Ottobre 2010 15:58 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2010 16:30

Nuova bufera sul capo della Chiesa cattolica belga, Andrè-Joseph Leonard, che mercoledì ha chiesto clemenza per i preti pedofili anziani: dai socialisti francofoni ai liberali fiamminghi, sono molti ad essersi detti ”indignati” per le sue dichiarazioni che vorrebbero assolvere coloro che hanno commesso abusi, purchè non siano più in servizio. La proposta di Leonard è ”inaccettabile” per i due deputati socialisti membri della commissione speciale per la pedofilia nella Chiesa.

Leonard aveva detto che condannare i preti anziani sarebbe esercitare una sorta di ”vendetta”, ma secondo i socialisti Karine Lalieux e Valerie Deom, ”fare giustizia non significa vendicarsi”. ”Ancora una volta – secondo i deputati – Leonard cerca di far sentire in colpa le vittime e di esercitare una pressione che li induca a non chiedere piu’ che sia fatta giustizia, come è invece loro diritto”.

Non è Leonard, hanno spiegato i socialisti, che deve dare indicazioni sulla condanna o meno, ma deve essere ”la giustizia degli uomini” a fare il suo corso e a stabilire eventuali pene. ”Particolarmente scioccati” i liberali fiamminghi: ”La giustizia è un affare dello Stato sul quale un uomo di chiesa non deve intervenire”, hanno detto i deputati Carina Van Cauter e Sabien Lahaye-Battheu, autori di una proposta di legge per innalzare a 30 anni la prescrizione per il reato di abuso sessuale di minori.

Leonard è stato più volte criticato per aver ignorato le numerose denunce delle vittime degli abusi commessi dai preti belgi.