Pedofilia in Germania, almeno 160 le vittime degli abusi

Pubblicato il 19 Marzo 2010 15:31 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2010 15:31

Le vittime di abusi sessuali commessi in passato negli ambienti gesuiti in Germania sono finora 160. Lo ha detto parlando all’Ansa la legale dell’ordine dei Gesuiti, Ursula Raue.

Secondo l’avvocato «i casi di abusi sono aumentati, per il momento si sono fatte avanti 160 vittime» Il 18 febbraio scorso, la legale aveva riferito che il numero di vittime oscillava tra 115 e 120.

Le violenze cui si riferisce la Raue  sono state commesse negli anni ’70-’80 e tra i sospettati – per il momento 12 persone – non ci sono solo religiosi, ma anche insegnanti laici e due donne. Come è noto, è proprio dalla denuncia di un collegio gesuita, il Canisius di Berlino, lo scorso gennaio, che è scoppiato lo scandalo dei preti pedofili in Germania.

Gli abusi negli ambienti gesuiti, aveva già spiegato l’avvocato Raue, sono stati commessi non solo nell’istituto berlinese, ma anche in altre scuole gesuite del Paese.