Pollo marcio: donna vomita per la puzza e le esplodono i punti di sutura

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 ottobre 2018 13:09 | Ultimo aggiornamento: 23 ottobre 2018 14:26
Pollo marcio: donna vomita per la puzza e le esplodono i punti di sutura

Pollo marcio: donna vomita per la puzza e le esplodono i punti di sutura

LONDRA – Il pollo è marcio e la puzza è talmente forte che inizia a vomitare e le esplodono i punti di sutura. E’ la storia di Emma Drew, di 36 anni, che ha spiegato di aver ricevuto dei filetti di pollo comprati dalla madre in un supermercato di Port Talbot, in Galles. La puzza di marcio è risultata così potente che la donna ha cominciato a vomitare in modo incontrollabile. “Il mio compagno ha un sensibilità agli odori più limitata rispetto alla mia, forse perché gioca a rugby. Quando ha aperto il pollo ha detto: “sento come uno strano odore”, così ho voluto sentirlo anche io. È stato disgustoso”, ricorda Emma.

La 36enne soffre di una malattia caratterizzata dalla presenza e dall’accrescimento progressivo di mucosa uterina e da poco si è operata per l’ottava volta per curare la patologia. L’intervento l’ha lasciata con punti di sutura nello stomaco. “Stavo vomitando, ho sentito che c’era qualcosa che non andava e ho tolto la benda dall’ombelico e sanguinava, ho dovuto prendere la morfina per il dolore” dice Emma. “Ho detto a mia madre cosa è successo e così ha controllato il suo pollo ed è stato uguale”. La madre aveva acquistato le confezioni – a cui mancavano ancora tre giorni prima della scadenza, il 21 ottobre – da Treorchy Islanda. “Mia madre non è stata neanche rimborsata, però le hanno confiscato il pollo. Non riesco ancora a credere che possano considerare quelli come dei polli freschi. E non siamo neanche in estate…” spiega la donna.