Polonia, contro Kaczynski candidato il nobile Komorowski

Pubblicato il 26 Aprile 2010 18:50 | Ultimo aggiornamento: 26 Aprile 2010 20:17

Bronislaw Komorowski

Il presidente del Sejm, la camera del Parlamento polacco, Bronislaw Komorowski, è il candidato per le elezioni presidenziali del partito di governo “Piattaforma Civica” (Po)del premier Donald Tusk. Tutti i sondaggi finora lo hanno dato per vincente alle elezioni anticipate indette per il 20 giugno prossimo, con ballottaggio il 4 luglio.

Da oggi il suo rivale principale per la prima carica dello Stato è Jaroslaw Kaczynski, ex premier e attuale leader del principale partito di opposizione “Diritto e Giustizia” (Pis), nonché fratello gemello del presidente Lech, morto il 10 aprile scorso nell’incidente aereo a Smolensk, in Russia. Komorowski, che il 4 giugno compie 58 anni, dopo il 10 aprile scorso ha assunto la presidenza ad interim. Alcune settimane prima, con il 68,5% dei voti, aveva vinto le elezioni primarie tenute per la prima volta nel Po per la candidatura alle presidenziali, che in origine avrebbero dovuto tenersi il prossimo ottobre.

Figlio di una famiglia di origini nobili (conti), Komorowski ha studiato storia a Varsavia e da studente ha militato nell’opposizione democratica occupandosi fra l’altro di stampa clandestina. Dopo la legge marziale introdotta in Polonia il 13 dicembre 1981 per soffocare il sindacato di Lech Walesa, Komorowski assieme a migliaia uomini di Solidarnosc, è stato mandato in un campo di internamento. Nei primi tre governi dopo la svolta democratica del 1989, è stato vice ministro della difesa responsabile per il rinnovamento della formazione politica dei soldati. Nel governo del premier Jerzy Buzek formato dall’Azione elettorale Solidarnosc è stato ministro della difesa nel 2000 e 2001. Passato poi fra le fila del Po, Komorowski dal 2005 è stato vice presidente e dal 2007 presidente della camera dei deputati. Sposato dal 1977 con Anna Dembowska, ha cinque figli, due maschi e tre femmine. Secondo un esperto di genealogia, Komorowski e Kaczynski avrebbero un antenato in comune vissuto 400 anni fa.