Polonia: mamma killer, uccide cinque figli subito dopo averli partoriti

Pubblicato il 2 Novembre 2012 18:39 | Ultimo aggiornamento: 2 Novembre 2012 18:49
Una donna polacca avrebbe ucciso cinque dei suoi otto figli

VARSAVIA – Tra il 1998 e il 2012 ha ucciso cinque dei suoi otto figli, subito dopo il parto. Poi ha nascosto i loro corpicini nella stalla, nella soffitta e nel seminterrato della casa in cui viveva insieme al compagno e agli altri due figli di 7 e 10 anni.

E’ successo nel piccolo villaggio di Hipolitowo, vicino a Lomza. La donna, di 41 anni, aveva ”problemi di alcool ed era seguita dai servizi di assistenza sociale”, ha spiegato al quotidiano polacco ‘Gazeta Wyborcza, il portavoce del tribunale.

La polizia era stata allertata nel mese di giugno da parte dei dipendenti dei servizi sociali dopo che la donna aveva tentato di negare un’ennesima gravidanza. 

”Sappiamo che tra il 1998 e il 2012 la donna ha ha dato alla luce sei figli, quattro maschi e due bambine, nati tutti vivi. Secondo le indagini cinque di questi neonati sono morti e sono in corso ricerche per scoprire la sorte del sesto”, ha riferito la portavoce del procuratore di Lomza, citato dall’agenzia PAP.