Il Principe Carlo positivo al Coronavirus. Non vedeva la Regina da due settimane

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Marzo 2020 13:26 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2020 14:44
Principe Carlo positivo al Coronavirus: è in isolamento in Scozia

Principe Carlo positivo al Coronavirus: è in isolamento in Scozia (foto ANSA)

LONDRA – Il Principe Carlo, 71 anni, erede al trono britannico della Regina Elisabetta, è risultato positivo al test del coronavirus. Lo rende noto Buckingham Palace. Carlo era in isolamento in Scozia da alcuni giorni.

Il 71enne, riferisce a Sky News la Clarence House, “ha mostrato sintomi lievi, ma per il resto resta in buona salute e negli ultimi giorni ha lavorato come al solito da casa”. 

Secondo quanto precisato da una dichiarazione diffusa da un portavoce, il principe di Galles manifesta al momento sintomi lievi e “per il resto è in buona salute”. Le sue condizioni non destano dunque allarme. La sua consorte Camilla, duchessa di Cornovaglia, è stata pure testata e non risulta aver contratto il virus. Al momento la coppia resta in auto-isolamento nel castello scozzese di Balmoral e viene esclusa la necessità di un trasferimento in ospedale. “Non è stato ancora possibile – ha riferito il portavoce citando fonti mediche – accertare da chi il principe abbia preso il virus”. 

Ora il timore è tutto per la Regina Elisabetta, 93 anni. Secondo fonti di palazzo, la reale “sta bene”. Il figlio 71enne ha visto per l’ultima volta sua madre il 12 marzo. Inoltre i medici di corte escludono che il principe possa essere stato contagioso prima del 13 marzo. Nei giorni successivi, hanno aggiunto le fonti, ha avuto solo alcuni singoli incontri privati con conoscenti, funzionari e dignitari, prima di trasferirsi in auto-isolamento precauzionale. Tutti gli ultimi interlocutori entrati in contatto con lui sono stati avvertiti per i controlli del caso. 

Altri specialisti, citati da SkyNews, avevano invece indicato come possibile, sulla base di “calcoli prudenziali”, che il principe di Galles potesse essere stato contagioso fin dal 12. La Bbc intanto riporta che il palazzo reale sta valutando un messaggio televisivo straordinario della regina alla nazione, ma non ha ancora deciso sui tempi non volendo seminare panico o sovrapporsi al governo. L’ultima volta che la sovrana parlò dagli schermi al di fuori delle occasioni tradizionali di Natale fu quando morì sua madre, nel 2002, a 101 anni d’età.

La Regina si trova a Windsor da giovedì 19 marzo, dove è arrivata pochi giorni dopo la scoperta di un assistente che è risultato positivo e sottoposto a isolamento. Secondo quanto rivelato dai media inglesi, anche tutte le persone che hanno avuto contatti con la persona contagiata sono state immediatamente allontanate.

La sovrana è stata subito raggiunta dal principe Filippo, 99 anni a giugno, che si trovava già da mesi in isolamento a Sandringham. Secondo fonti a palazzo, il duca di Edinburgo sta bene e, contrariamente a quanto circolato sui social nei giorni scorsi, non mostra sintomi da coronavirus. Un team di medici e infermieri è a loro continua disposizione e sta monitorando la situazione.

Carlo è così il secondo reale ad aver contratto il Covid-19. Il primo era stato Alberto di Monaco, che pochi giorni fa aveva annunciato la sua positività: “Per settimane sono stato prudente, ho usato disinfettanti per le mani e tutto il resto. Ma non si sa mai. Ho parlato con così tante persone”. Tra queste anche il reale britannico, che Alberto ha incontrato lo scorso 10 marzo, per partecipare a un evento per l’organizzazione benefica WaterAid. (fonti ANSA, AGI)