Prof licenziato: rapporti con studentesse all’università. Per i giudici abusò del suo potere

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 marzo 2018 7:20 | Ultimo aggiornamento: 28 marzo 2018 8:05
Prof licenziato per aver avuto rapporti con studentesse all'università

Il professore inglese

LONDRA – Jonathan Dronsfield, 54 anni, professore di arte sposato, è stato licenziato dalla Reading University, nel Regno Unito, per aver fatto sesso in un hotel con un’allieva di 25 anni poco prima che questa discutesse la tesi di laurea.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Il professore ora sostiene di essere stato licenziato ingiustamente e ha anche ipotizzato che se a fare sesso con uno studente fosse stata un’insegnante non sarebbe stata mandata via.

Dronsfield, professore associato che insegnava teoria dell’arte, sostiene di aver avuto un solo rapporto sessuale con la studentessa dopo che lei aveva fatto delle numerose avances. 

La relazione è venuta allo scoperto quando l’ex fidanzato della studentessa ha allertato l’università, affermando che Dronsfield aveva “più relazioni sessuali” con le studentesse e offriva loro regolarmente alcol.

Non è contrario alle regole universitarie che il personale abbia rapporti con gli studenti, ma è vietato agli insegnanti. All’udienza, al Watford Employment Tribunal, è emerso che nel 2011 Dronsfield dopo una visita a una galleria di Londra, aveva bevuto dei cocktail con le studentessa e poi i due avevano fatto sesso in un hotel.

Sembra che la ragazza, che non può essere nominata per motivi legali, abbia fatto delle avances al professore. In uno dei messaggi aveva scritto: “Hai mai fatto sesso vicino ad un falò?” e successivamente, dopo l’incontro nell’hotel: “Flashback mentre faccio sesso. Flashback mentre parlo con persone d’arte. Flashback di una certa persona… anche tu ce li hai qualche volta? X”.

Nel 2013 l’ex della ragazza aveva mandato un’e-mail all’università affermando che il professore aveva “fatto sesso con delle studentesse. Non so con quale frequenza accada, ma so che vanno di frequente nel suo ufficio per una riunione a tarda notte sulla tesi e bevono grandi quantità di alcol”.

Dronsfield è stato licenziato nel 2014 per aver avuto una relazione sessuale con una studentessa in quel momento vulnerabile, per non aver presentato rapporto sulla relazione e per l’abuso di potere che ha portato a un conflitto di interessi. Gli investigatori universitari non hanno rilevato alcun “intento predatorio” per cui è stato concluso che la relazione non ha avuto alcun impatto sulla tesi della studentessa.

Dronsfield afferma di aver fatto sesso solo una volta in un hotel, dopo aver scambiato il link del film erotico Emmanuelle l‘allieva si è presentata nel suo ufficio portando da bere. Dopo il rapporto sessuale “abbiamo parlato in modo maturo e adulto e stabilito che non ci sarebbero più stati incontri di quel tipo”.

“Respingo fortemente ogni affermazione secondo cui ho abusato del mio potere o esercitato un’influenza di qualsiasi tipo. Durante l’estate ha continuato a mandarmi messaggi ed e-mail provocanti ma non sollecitati. Sono sconvolto che si dica che utilizzi l’alcol per approfittare delle studentesse. Non ho intenzione di entrare in questa proiezione paternalistica di una 25enne vulnerabile perché è donna o una studentessa o assoggettata al potere di un accademico”.