Profugo respinto strappa bimbo dalle braccia di sua madre e si getta sotto un treno

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 aprile 2018 18:55 | Ultimo aggiornamento: 13 aprile 2018 18:55
Profugo respinto strappa bimbo dalle braccia di sua madre e si getta sotto un treno

Profugo respinto strappa bimbo dalle braccia di sua madre e si getta sotto un treno

BERLINO – Dramma dell’immigrazione in Germania.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Un richiedente asilo respinto ha strappato dalle braccia di sua madre un bimbo di 5 anni alla stazione di Wuppertal e si è gettato con il piccolo sui binari della ferrovia all’arrivo del treno.

L’uomo, di nazionalità indiana, era arrivato nel Paese nel marzo del 2010 e avrebbe dovuto essere rimpatriato il prossimo mese. Secondo i media locali avrebbe tentato di farsi del male per evitare il rimpatrio, ma non ci sono spiegazioni sul motivo che l’abbia spinto a prendere con sé anche il bimbo.

Fortunatamente il piccolo è rimasto solo leggermente ferito, mentre il suo aspirante assassino è rimasto illeso. La madre del piccolo, che era sulla banchina della stazione con gli altri figli di uno e tre anni, è stata aiutata da alcuni viaggiatori che sono riusciti a portare in salvo il bimbo. 

La polizia ha fatto sapere che l’uomo era loro noto e che in passato aveva già tentato il suicidio. “La famiglia a cui ha preso il figlio non lo conosceva. Lui semplicemente ha afferrato il piccolo che si è trovato davanti senza dire una parola. Quindi è saltato sui binari ed è corso incontro al treno che stava arrivando in quel momento. Il conducente è riuscito a fermarsi, ma il primo vagone è passato sopra i due. Il piccolo ha avuto solo delle abrasioni, mentre l’uomo è illeso. Adesso è accusato di tentato omicidio ed è stato portato in una struttura psichiatrica”, hanno spiegato le autorità al Daily Mail.