Puzza a bordo, passeggero non si lava da settimane: aereo costretto ad atterraggio di emergenza

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 giugno 2018 0:23 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2018 0:23
Puzza a bordo, passeggero non si lava da settimane: aereo costretto ad atterraggio di emergenza

Puzza a bordo, passeggero non si lava da settimane: aereo costretto ad atterraggio di emergenza

AMSTERDAM –  Viaggio da incubo sul volo Transavia HV5666, costretto ad un atterraggio di emergenza a causa del fetore di un passeggero. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,-Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’aereo decollato da Amsterdam e diretto a Gran Canaria è stato dirottato perché l’aria all’interno del velivolo era diventata irrespirabile.

Responsabile della disavventura un uomo che, pare, non si lavasse da giorni. Secondo quanto riporta il sito airlive.net diversi passeggeri hanno cominciato a star male e a vomitare a causa dell’olezzo maleodorante emanato dall’uomo.

A seguito delle numerose segnalazioni lo staff di bordo ha provato a tamponare la situazione, mettendo l’uomo in una sorta di “quarantena”: è stato invitato ad entrare in bagno prima che i piloti deviassero la traiettoria.

L’aereo è quindi atterrato a Faro, nel Sud del Portogallo, dove il passeggero maleodorante è stato invitato a scendere e allontanato.

Piet Van Haut, passeggero belga a bordo del volo Transavia, ha raccontato: “L’odore era insopportabile. Era come se non si fosse lavato per diverse settimane. La compagnia aerea Transavia ha confermato lo sbarco di emergenza motivandolo con “ragioni mediche”.