Quarantena violata per giocare a Monopoli, ma si ubriacano e finisce in rissa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Maggio 2020 12:00 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2020 12:00
Quarantena violata per giocare a Monopoli, ma si ubriacano e finisce in rissa

Quarantena violata per giocare a Monopoli, ma si ubriacano e finisce in rissa

ROMA – Hanno deciso di violare la quarantena imposta dal governo per riunirsi e giocare a Monopoli.

Una sfida che però è stata accompagnata da alcol, molto, ed è finita in una rissa.

Il tutto è accaduto lo scorso fine settimana a O Barco, piccolo centro della Galizia, in Spagna.

In Spagna la fase 2 dell’emergenza per il contagio da coronavirus, con alcune riaperture e la possibilità di incontrare amici e familiari ma in numero ridotto, partirà solamente il prossimo 11 maggio.

Come spiega il sito La Voz de Galicia, un gruppo di ragazzi si erano organizzati per riunirsi in casa di un amico e giocare a Monopoli.

Dopo diverse ore di gioco e molte bottiglie di alcol aperte, la situazione si è fatta tesa e alcuni dei protagonisti sono arrivati alle mani.

Le urla e il rumore della colluttazione, in piena notte, hanno svegliato i vicini, che a quel punto hanno chiamato le forze dell’ordine.

Gli agenti, giunti poco dopo sul posto, hanno trovato i giovani tutti in evidente stato di alterazione.

Uno dei ragazzi ha perfino tentato di aggredire i poliziotti.

Per quest’ultimo è scattato l’arresto, per tutti gli altri una denuncia per la violazione delle norme di contenimento del coronavirus. (fonte LEGGO)