Ragazzo autistico gay bruciato vivo con l’olio abbronzante da un suo amico

Pubblicato il 22 Marzo 2013 20:04 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2013 20:05
Ragazzo autistico gay bruciato vivo con l'olio abbronzante da un suo amico

Jordan Sheard

LONDRA – Un ragazzo autistico gay di 18 anni è stato ucciso, bruciato vivo, da un suo amico di 20 anni durante una festa. Il killer è Jordan Sheard, che dopo aver preso in giro la vittima per la sua omosessualità, gli ha cosparso l’inguine con dell’olio abbronzante, quindi gli ha dato fuoco ed è scappato. La vittima, Steven Simpson, è morto in ospedale per delle ustioni pesanti sul 60% del corpo.

Accade in Inghilterra, a Sheffield. Un testimone ha raccontato che Steven era autistico e fiero della sua omosessualità, e spesso stava agli scherzi. Quella sera durante la festa si era anche fatto scrivere delle frasi oscene e omofobe sul petto e sulle braccia. Quando Jordan ha cominciato a cospargergli l’inguine con l’olio abbronzante, racconta il testimone “nessuno pensava che avrebbe poi acceso l’accendino, anzi a Steve piaceva anche”.

Jordan Sheard è stato poi arrestato con l’accusa di omicidio colposo dopo aver tentato di dare la colpa a Steven, dicendo: “E’ stato lui a darsi fuoco da solo”.