Cronaca Europa

Il razzismo bianco: condannato in Francia chi dice “sporco bianco”

Il tribunale di Parigi

Il tribunale di Parigi

PARIGI – “Sporco bianco, sporco francese”: è razzismo anche questo, razzismo al contrario o “razzismo bianco”. Lo ha stabilito un giudice francese che ha appena condannato a 4 anni Arnaud Djender, colpevole di aver picchiato un ragazzo incontrato per caso nella stazione parigina della Gare Du Nord e di averlo coperto di insulti.

E’ una sentenza in qualche modo storica, che sancisce il rilievo penale dell’offesa discriminatoria in base al colore della pelle anche se rivolta a un bianco. La Licra, l’associazione francese contro il razzismo e l’antisemitismo, ha apprezzato la decisione del tribunale. «La legge contro il razzismo non fa differenza tra nazionalità, religione o colore della pelle».

To Top