Regina Elisabetta, discorso in tv per il Coronavirus: è la quarta volta in 68 anni di regno

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 5 Aprile 2020 16:49 | Ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2020 16:49
Regina Elisabetta, discorso in tv ai cittadini britannici per il Coronavirus: è la quarta volta in 68 anni di regno

Regina Elisabetta, discorso in tv per il Coronavirus: è la quarta volta in 68 anni di regno (Foto d’archivio Ansa)

ROMA – Stasera, domenica 5 aprile, la regina Elisabetta, 93 anni, rivolgerà un messaggio straordinario televisivo ai britannici e a tutti i cittadini dei Paesi del Commonwealth colpiti dall’epidemia di coronavirus.

Sarà il quarto discorso in 68 anni di regno di Elisabetta II rivolto dagli schermi della tv, al di fuori di quello tradizionale che ogni anno indirizza ai sudditi del Regno Unito per Natale.

In passato è capitato nel 1991, in occasione della prima guerra del Golfo; nel ’97 per i funerali della principessa Diana; e nel 2002 per commemorare la morte di sua madre, l’amatissima Queen Mother. A questi va aggiunto l’indirizzo alla nazione del 2012, anno del suo Giubileo di Diamante sul trono.

“Sua Maestà la Regina ha registrato un messaggio speciale – si legge in una nota diffusa da Buckingham Palace – in relazione all’epidemia di coronavirus. Il messaggio sarà trasmesso domenica 5 aprile 2020 alle 20 ed è stato registrato al castello di Windsor”, dove la sovrana si è ritirata in queste settimane assieme al 98enne consorte Filippo.

Il discorso, che si terrà alle 20:00 (le 21:00 in Italia), secondo le anticipazioni dei media britannici esorterà i suoi sudditi alla “autodisciplina” e alla “determinazione” per superare con uno spirito di “fratellanza” l’emergenza della pandemia di coronavirus.

Il Paese vive “un momento sempre più impegnativo”, afferma la regina Elisabetta, secondo un’anticipazione della Bbc: “Un momento di sconvolgimento nella vita del nostro Paese: uno sconvolgimento che ha causato dolore ad alcuni, difficoltà finanziarie a molti ed enormi cambiamenti alla vita quotidiana di tutti noi”.

“Spero che negli anni a venire tutti possano essere orgogliosi di come hanno risposto a questa sfida”, prosegue Elisabetta II: “E quelli che verranno dopo di noi diranno che i britannici di questa generazione erano forti” come quelli di qualsiasi altra generazione. La monarca si augura poi che gli attributi di “autodisciplina, determinazione e fratellanza caratterizzino ancora questo Paese”. (Fonte Ansa).