Regina Elisabetta, estate a caccia di pipistrelli: il castello di Balmoral è infestato

di Caterina Galloni
Pubblicato il 19 Luglio 2019 6:08 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2019 2:20
Regina Elisabetta, estate a caccia di pipistrelli: il castello di Balmoral è infestato

La regina Elisabetta in una foto di archivio Ansa.

LONDRA – L’estate della regina Elisabetta II anche quest’anno, come accade da 30 a questa parte, sarà a caccia di pipistrelli: il castello di Balmoral, Scozia, dove trascorre le vacanze estive è infestato dai mammiferi che nidificano nella sala da ballo. La sovrana, 93 anni, che si reca a Balmoral da quando era bambina, supervisiona lo staff che cattura i pipistrelli con le retine per poi rilasciarli all’aperto.

Secondo alcuni report, i pipistrelli dopo l’amato Corgi e i cavalli, sarebbero i suoi animali prediletti. L’esperto di casa Windsor, Adam Helliker, al Sun ha spiegato che lo staff vorrebbe liberarsi dei pipistrelli perché “defecano ovunque”, ma non è possibile in quanto specie protetta.

“Un tempo la regina era impegnata nella cattura con la retina ma ora sembra che si limiti a osservare e a lanciare grida di incoraggiamento” ha detto Helliker. In sostanza di tratterebbe più uno show organizzato dallo staff per la Regina, per farla divertire.

Quest’anno, in vista della nomina del nuovo primo ministro britannico, Elisabetta II potrebbe comunque dover rimandare la partenza a Balmoral.

Ma se alla regina piacciono tanto i pipistrelli, a Hull la piccola Kian Hallison di due anni ha vissuto un’esperienza orribile: mentre dormiva è stata morsa dal mammifero e urlava così forte da svegliare la madre Jodie Smith. Jodie pensava che la bambina avesse mal di pancia e l’aveva portata nel suo letto ma continuava a urlare e indicava la porta.

E’ stato solo al mattino che Jodie si è accorta di tre piccoli segni sul braccio di Kian. Mentre rifaceva il letto della bambina, sollevando il piumone, il pipistrello ha iniziato a volare.  

La bambina è stata ricoverata in ospedale nel timore che avesse contratto la rabbia: dovrà fare altri tre richiami. La notte la piccola è agitata ma orgogliosa di indossare la maglietta con Batman.

Fonte: Daily Mail