Regno Unito, in aumento i senzatetto che dormono nei cassonetti dell’immondizia

di Caterina Galloni
Pubblicato il 5 Marzo 2020 6:00 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2020 21:25
Regno Unito, in aumento i senzatetto che dormono nei cassonetti dell'immondizia

Regno Unito, in aumento i senzatetto che dormono nei cassonetti dell’immondizia (Nella foto Ansa, cassonetti a Roma)

ROMA  –  In aumento nel Regno Unito le persone che dormono nei cassonetti o li utilizzano come riparo per il freddo e che spesso sfiorano una tragedia. Come i due bambini del Galles del Nord che due anni fa dormivano in un bidone e solo per caso l’autista si è accorto della loro presenza. Dave Pyne, lo stava mettendo nel camion della spazzatura al cui interno c’è un tritarifiuti.

Pyne, un netturbino, quando ha scoperto la presenza dei bambini che dormivano nel bidone è rimasto sbalordito ma ha osservato che ultimamente parecchie persone dormono nei cassonetti o li usano come riparo.

“L’episodio più preoccupante si è verificato due anni fa a  Wrexham. Stavo svuotando un bidone adibito al riciclaggio del cartone e c’era qualcosa di strano” ha dichiarato Pyne al North Wales Live. “Dentro c’erano due ragazzini che dormivano, un maschio e una femmina sui nove o dieci anni. Li ho svegliati ma si sono spaventati, sono usciti fuori e scappati. Ho riferito l’episodio ai servizi sociali ma non si sono fatti più sentire”.

Pyne ha parlato con North Wales Live a seguito di un rapporto della società che gestisce i rifiuti: è emerso che un numero crescente di senzatetto utilizza i bidoni come riparo. Secondo un dirigente di Health and Safety, negli ultimi cinque anni sono state uccise sette persone perché dormivano nei cassonetti.

Il Mirror evidenzia che nel Regno Unito l’utilizzo crescente dei bidoni della spazzatura come “dormitori” è strettamente collegato all’aumento dei senzatetto. Pyne ha aggiunto che quando lavora vicino ai centri commerciali o alle aziende, nei pressi non sempre c’è una persona, ma spesso trovano la prova che qualcuno ha dormito nel bidone. “A volte all’interno ci sono coperte e oggetti o pacchetti con del cibo fresco”. E lancia un messaggio ai colleghi: controllare sempre il bidone poiché in caso contrario la persona all’interno rischia di finire nel tritarifiuti.

Fonte: Mirror