Repubblica Ceca, Petr Necas si dimette dopo lo scandalo sexy

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2013 20:53 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2013 20:53
Repubblica Ceca, Petr Necas si dimette dopo lo scandalo sexy

Repubblica Ceca, Petr Necas si dimette dopo lo scandalo sexy

PRAGA – Il premier ceco Petr Necas si è dimesso per uno scandalo senza precedenti nel paese di corruzione e di abuso di potere, nel quale è coinvolta la sua più stretta collaboratrice e amante segreta, Jana Nagyova. In base alla costituzione ceca, dopo le dimissioni del premier quelle del governo sono automatiche, e non sono escluse elezioni anticipate. Necas, rassegnando le dimissioni, lascia anche come leader del suo partito Ods e si ritira dalla politica. Il presidente Milos Zeman ha accettato, al Castello di Praga, le dimissioni chiedendo al premier uscente di gestire gli affari correnti. Zeman deve ora decidere se conferire un nuovo incarico o se indire elezioni anticipate. ”Sono consapevole dell’impatto che le peripezie della mia vita privata hanno avuto sulla vita politica in questo paese e il mio partito Ods. Assumo la responsabilita’ politica dello scandalo e ne traggo le conseguenze”, ha detto Necas annunciando le dimissioni, giudicate inevitabili dai suoi partner di governo.

Lo scandalo coinvolge ben sette esponenti ed ex esponenti del governo del partito Ods, anziché ex capi dei servizi di informazione militari, oltre ad imprenditori lobbisti ed responsabili giudiziari. Nagyova, la più stretta collaboratrice di Necas oltre ad essere la sua amante, è considerata la persona chiave di tutto lo scandalo. In carcere da sabato, è accusata tra l’altro di aver ordinato a due ex capi dei servizi segreti di pedinare Radka Necasaova, la moglie dell’ex premier. Lei nega che il premier ne fosse al corrente e sostiene di aver deciso da sola ”per interessi puramente privati”. Secondo l’avvocato Bruna, Nagyova ha fatto seguire la moglie del premier in autunno scorso sospettando che fosse in contatto con i Testimoni di Geova.

Ma secondo l’accusa intendeva ‘incastrarla’ in qualche modo, per spingere il marito a divorziare. Nagyova, 48 anni, ragioniera di professione, è stata la stretta collaboratrice di Necas dal 2006 e, secondo la stampa, godeva della sua assoluta fiducia oltre che di poteri illimitati. I media da tempo ipotizzavano l’esistenza di un rapporto sentimentale tra i due, ed oggi non ci sono più dubbi. Esistono infatti una serie di intercettazioni, con conversazioni intime tra i due. Nagyova è anche il personaggio chiave nella vicenda di corruzione politica di tre deputati ribelli dell’Ods, ai quali aveva offerto posti in imprese di stato o partecipazione statale in cambio dei loro seggi in Parlamento.

Lo scandalo, battezzato ”Nagygate”, ha spezzato il collo al premier dimissionario, un cristiano con la fama di un uomo onesto e politico promettente, il cui nome non era mai stato legato a nessuno scandalo. Anzi, alla testa del governo tripartitico insediato nel 2010, aveva definito uno dei suoi principali obiettivi la lotta contro la corruzione. Ma le misure di austerità, con in primo piano la riforma delle pensioni, non hanno trovato una eco positiva nel suo paese: oltre all’82% degli elettori cechi si e’ pronunciato contro il suo governo in un recente sondaggio. Il 48enne fisico di professione d’origine morava e’ entrato in politica nel 1991 come membro del partito conservatore Ods. Dal 1995 al 1996 è stato viceministro della difesa. Tra il 2006 al 2009, dopo un breve periodo al ministero della difesa, è stato ministro di lavoro e degli affari sociali, oltre a vicepremier nel governo di Mirek Topolanek. Necas ha recentemente annunciato il suo divorzio dalla moglie Radka, da cui ha avuto quattro figli.