Russia, una flotta della Marina inviata in Somalia per combattere i pirati

Pubblicato il 12 Marzo 2010 11:33 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2010 11:33

La Marina russa ha inviato alcune navi della Flotta del Pacifico per la lotta ai pirati nell’Oceano Indiano. Le navi, partite da Vladivostok e dirette al Golfo di Aden, in Somalia, sono entrate in questi giorni nello Stretto di Malacca, a Singapore.

La flotta è partita il 24 febbraio e parteciperà ad una missione internazionale delle Nazioni Unite per la lotta contro i pirati somali. Tra le imbarcazioni in viaggio verso il Corno d’Africa, ci sono anche un sottomarino di grandi dimensioni, il “Maresciallo Shaposhnikov”, e il rimorchiatore “Pechenga”.

Il capitano Rank Martov ha spiegato che le navi impegnate nella missione hanno effettuato addestramenti specifici. Oltre agli esercizi tipici della Marina, gli equipaggi si sono allenati ad effettuare ricognizioni aeree con gli elicotteri: i Ka-32 faranno ricognizioni quotidiane per trasmettere informazioni sui movimenti delle navi dei pirati.

I militari dovranno prepararsi ad un combattimento che probabilmente andrà avanti per un lungo periodo. «Questa è la quarta unità di navi della flotta del Pacifico» ha detto Martov.

Martov ha ricordato anche che il primo distaccamento di navi della Flotta nel Pacifico è stato nel Corno d’Africa da gennaio a marzo 2009. La seconda unità ha invece partecipato a un’operazione internazionale dal 27 aprile al 7 giugno 2009. Il terzo gruppo ha invece partecipato alle operazioni in Africa dal 30 luglio al 15 ottobre 2009.