Mosca: sui tetti della metro come gioco estremo, morti 2 studenti

Pubblicato il 14 Febbraio 2011 12:02 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2011 13:26

MOSCA – Due studenti moscoviti sono morti in due diversi punti della metropolitana di Mosca nella notte fra domenica e lunedì, mentre si dedicavano a giochi pericolosi sui tetti dei vagoni. Lo hanno detto all’agenzia Itar-Tass fonti della polizia russa.

Stando alle fonti, il cadavere di uno studente di 19 anni è stato recuperato dal tetto di un treno della metropolitana, con segni multipli di abrasioni e ferite dovuti allo scontro con dei tubi del tunnel. Un altro studente, che frequentava l’università pedagogica della capitale russa, è stato trovato morto nelle stesse condizioni durante le prime ore della mattinata, su un altro punto del metrò.

Tra i giovani moscoviti è diventato di moda il pericolo di un viaggio sotto terra sui tetti dei treni metropolitani, un ‘gioco’ che può facilmente portare alla morte. L’underground moscovita è d’altro canto pericoloso di per sè: ogni anno, stando alle statistiche ufficiali, dalle 150 alle 300 persone vengono uccise da una caduta sui binari o si gettano sotto i treni per togliersi la vita.