Russia, guasto alla rete: online gli sms di migliaia di utenti

Pubblicato il 19 Luglio 2011 21:38 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2011 21:38

ROMA – Ritrovarsi il proprio numero di telefono cellulare su internet, con sms svelati oltre ai propri dati personali: è successo a 8mila utenti di Megafon, uno dei tre gestori di telefonia mobile della Russia.

Un guasto alla rete ha fatto finire online i dati degli abbonati, che sono stati utilizzati per fare telefonate di scherzo e di insulti.

Un guasto tecnico al browser del gestore ha spedito automaticamente in rete una lunga serie di sms che dovevano rimanere privati e personali. Per oltre un’ora, a partire dalle 8 di ieri mattina – le 6 in Italia – migliaia di messaggini inviati tramite la pagina di Yandez, uno dei motori di ricerca più usati nel paese, sono apparsi sul web con il loro tanto di testo e il numero di telefono del destinatario.

La pagina di Yandez è stata chiusa un’ora dopo. Ma la notizia della falla sulla rete è stata diffusa in pochi minuti, e molti ne hanno approfittato per sbirciare i commenti e le frasette, soprattutto quelle erotiche.

Il black-out tecnico ha sollevato molte proteste e polemiche. Il Roscomnadzor, il servizio di controllo della telefonia mobile, ha avviato un’inchiesta, chiedendo spiegazioni a Megafon. L’unione consumatori russa sta considerando se avviare una class action nei confronti del gestore. Molti, più semplicemente, hanno cercato di riparare ad eventuali danni procurati dalla messa in pubblico dei fatti privati.