Volo Ryanair Vienna-Londra: Italiano arrestato per terrorismo e poi rilasciato con scuse

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Agosto 2020 10:56 | Ultimo aggiornamento: 31 Agosto 2020 14:16
Volo Ryanair Vienna-Londra, oggetti sospetti nei bagni. Italiano arrestato per terrorismo

Volo Ryanair Vienna-Londra, oggetti sospetti nei bagni. Italiano arrestato per terrorismo (Foto Ansa)

Un italiano e un cittadino del Kuwait arrestati per terrorismo e poi rilasciati dalla polizia inglese. Oggetti sospetti nei bagni di un volo Ryanair Vienna-Londra.

La polizia anti-terrorismo britannica ha arrestato domenica sera un italiano e un cittadino del Kuwait nell’aeroporto di londinese di Stansted. Entrambi si trovavano a bordo di un volo Ryanair Vienna-Londra.

Secondo quanto riporta il Guardian, l’italiano ha 48 anni e il kuwaitiano 34. Il volo, scrive invece la BBC, è stato intercettato da aerei da caccia Typhoon della Royal Air Force (RAF) in seguito ad una segnalazione di una minaccia alla sicurezza a bordo.

I jet militari inviati per intercettare il volo passeggeri da Vienna a Londra Stansted a seguito di una “potenziale minaccia alla sicurezza”. Secondo i rapporti, nei bagni dell’aereo trovati degli oggetti sospetti.

Poi entrambi rilasciati con scuse.

Rilascio con tante scuse e senza alcuna accusa per i due uomini.. Lo ha reso noto l’antiterrorismo, precisando che l’allarme – segnalato dall’equipaggio e seguito dall’atterraggio del velivolo sotto la scorta precauzionale di due caccia Typhoon della Raf – si è dimostrato “privo di fondamento”. A scatenarlo, “un oggetto sospetto” trovato in una toilette – e ricollegato ai due passeggeri fermati – rivelatosi infine non pericoloso.

Un portavoce di Ryanair ha dichiarato: “In linea con le procedure, il capitano ha informato le autorità britanniche e ha proseguito per Londra Stansted. Lì l’aereo è atterrato normalmente e ha rullato fino a una stazione remota dove i passeggeri sono sbarcati in sicurezza. I passeggeri a Londra Stansted in attesa di partire per Vienna, trasferiti su un aereo di riserva per ridurre al minimo il ritardo del loro volo”.

La polizia ha detto che i due sono finiti in manette poco dopo le 19:00 ora locale (le 20:00 in Italia) secondo l’articolo 7 della legge sul terrorismo, che permette alle forze dell’ordine di fermare, perquisire, interrogare e arrestare persone sospette che transitano nei porti e negli aeroporti del Paese. (Fonti Guardian e Bbc).